I miei maestri

Noi tutti abbiamo molti maestri, anche piuttosto diversi tra loro, se per maestri intendiamo chi ci ha insegnato qualche cosa, nel bene e nel male nel corso della nostra vita.

Qui vorrei avviare una riflessione sul tema dell’influenza dei maestri in ambito professionale, e pertanto dedicherò alcune righe a tre persone, tre libri e tre film davvero importanti per me.

La scelta di proporre queste mie considerazioni autobiografiche,  vuole essere uno stimolo perché  anche voi vogliate avviare un percorso alla ricerca dei vostri personali maestri. Possono essere maestri ritrovati tra persone conosciute, libri o film, come nel mio caso, ma anche rintracciati tra personaggi storici, vissuti in situazioni reali o immaginarie…  È una riflessione utile per riportarli più nitidi alla memoria, per riconoscere cosa abbiamo imparato da loro, e in questo modo onorarli . A volte riavvicinare un buon maestro, anche solamente nel ricordo, è importante anche per riaccostarsi a pensieri e valori lasciati a margine della propria vita, assopiti a volte anche per anni. Può essere questo, il momento per risvegliarli?

Vi invito a voler condividere in questa sede le vostre riflessioni: mi farebbe davvero piacere perchè è anche così, che ci si aiuta. Trovare il tempo per assumerne la propria responsabilità di condividere: vi pare poco?

Chi desidera avere maggiori informazioni  sulla “pedagogia della memoria”,  può visitare il sito della Libera Unversità dell’autobiografia , con cui collaboro come docente e  collaboratrice scientifica.

Contatti

Per contattarmi potete scrivermi. Io rispondo a tutte, ma proprio a tutte le mail che ricevo per lavoro.

Il form a destra è la forma più semplice ed immediata. Compilatelo, Grazie!

 

13 + 12 =